Pelle 3.0

Pelle 3.0

Pelle 3.0

Banana, yogurt e cacao per realizzare lo scrub più goloso: il migliore inizio per una perfetta skincare

a cura di Claudia Amato

Durante l’inverno il nostro colorito si spegne, il turn over cellulare rallenta e l’epidermide si riempie di piccoli inestetismi, dalle macchie ai temuti punti neri. Per purificare e detergere in profondità la pelle – che sia grassa, secca o mista – uno scrub fai da te è il rimedio più efficace e facile da realizzare. Si tratta di un composto omogeneo al cui interno sono contenuti dei micro-granuli, generalmente di sale, zucchero o bicarbonato. Massaggiandolo sul viso con dei movimenti lenti e circolari, i micro-granuli penetrano nello strato più profondo dell’epidermide e rimuovono ogni traccia di impurità. Per evitare screpolature e bruciori e per non danneggiare la cute, si consiglia di evitare le zone più sensibili, come il contorno labbra e intorno agli occhi, e di ricordarsi di effettuare lo scrub al massimo una volta a settimana o ogni quindici giorni. Per pelli con eccesso di sebo si può sperimentare un golosissimo scrub a base di banana, un potente astringente naturale cui, anticamente, venivano attribuite proprietà anti psoriasi ed anti-dermatite cronica. Per realizzarlo basta schiacciare e ridurre in polpa con una forchetta mezza banana, aggiungere un cucchiaino e mezzo di zucchero di canna e mescolare fino a ottenere una crema omogenea da applicare e risciacquare dopo quindici minuti con abbondante acqua tiepida. Per la pelle secca un potente alleato è lo yogurt, noto per le sue proprietà emollienti e per essere un ottimo antimacchia. Un cucchiaio di yogurt bianco intero e due cucchiai di zucchero di canna permettono di realizzare un veloce composto da spalmare e massaggiare sul viso per cinque minuti. Il risultato? Una pelle più rilassata e fresca. E per la pelle mista? Detto, fatto: un cucchiaino di polvere di cacao amaro (al tempo degli Aztechi utilizzato come prodotto di bellezza per creare creme per il corpo a scopo cosmetico e nei rituali per colorare viso e capelli) amalgamato con uno di miele levigheranno e purificheranno la pelle in un battibaleno.

Idratata e luminosa

Se uno scrub ci assicura di poter condurre la pelle del nostro viso a nuovi traguardi, sono anche altri gli aspetti dei quali ci dobbiamo prendere cura. La detersione, anzi tutto, che è meglio condurre prima con un detergente oleoso, capace di sciogliere il sebo in eccesso, che un prodotto schiumogeno poi elimina completamente. Una pelle ben pulita, liberata regolarmente dalle impurità con lo scrub, è pronta per accogliere al meglio ogni novità, dalla semplice idratazione – con un prodotto adeguato e possibilmente con un fattore di protezione solare – ai trattamenti professionali, magari con l’ossigeno. Non ultima la vitamina C, che stimola la produzione di collagene nel derma, favorisce il ricambio cellulare e protegge dai danni del fotoaging: scegliere prodotti che la contengono o assumerla con gli integratori può fare la differenza. E di notte? Mai coricarsi senza aver spalmato sulla pelle ben pulita un olio naturale.


Fonte: rivista Pharma Magazine Febbraio 2019


Foto © Depositphotos.com

Related Posts

facebook googleplus twitter

How to Use Sliding Panel?

Go to Appearance → Widgets and publish some widget in Sliding panel widgets position.