Pelle: strategie anti freddo

Pelle: strategie anti freddo

Pelle: strategie anti freddo

Vento, acqua e gelo. In inverno il livello di sensibilità dell’epidermide aumenta, per questo è indispensabile una beauty routine mirata, ricca di creme e trattamenti dalle texture nutrienti e avvolgenti

inverno è arrivato, e nonostante piumini, sciarpe e cappelli, le nostri parti più delicate sono a rischio di antiestetiche screpolature. Le temperature troppo basse “inibiscono” le ghiandole sebacee impedendo la formazione del film idrolipidico, la naturale copertura protettiva della nostra pelle. Colpevole anche il vento, i disagi cutanei si manifestano spesso sotto forma di fastidiose chiazze rossastre – geloni, rosacee e couperose, patologie cutanee dovute a infiammazioni e a fragilità capillare – localizzate su fronte, guance, zigomi e naso. Per correre ai ripari è necessario prima di tutto scegliere il detergente più adatto al proprio tipo di pelle: acqua micellare per una cute normale o mista e formule cremose se, invece, tendente alla disidratazione. Per pelli eccessivamente secche, si può aggiungere al detergente un cucchiaino di olio di germe di grano, di argan, di mandorle dolci o d’oliva, purché vegetale e spremuto a freddo. Per il resto del corpo, l’uso settimanale di un guanto leggermente abrasivo associato ad un detergente ricco e cremoso aiuta a purificare e ad ammorbidire l’epidermide. La nutrizione nei mesi più freddi è d’obbligo e si ottiene usando oli essenziali (olio di mandorle e di jojoba) o creme a base di vitamina B5, nonché balsami idratanti a base di vitamina E, utile per preservare la morbidezza della mucosa labiale. Un “ingrediente” che non deve mai mancare nel kit anti-freddo è l’acido ialuronico, una molecola prodotta dal corpo per proteggersi dalle infezioni e aumentare l’idratazione dei tessuti.


Burro di cacao fai da te
Preparare un burro di cacao fatto in casa è davvero semplice e veloce. Basta sciogliere in un pentolino, a bagnomaria, 2 cucchiaini di burro di cacao e altrettanti di burro di karité. Aggiungere 2 gocce di olio di mandorle dolci, un pizzico di cannella in polvere e amalgamare bene il tutto. Rimuovere il pentolino dal fuoco e versare una goccia di olio essenziale di cannella. Lasciare raffreddare prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero. E il burro di cacao fai da te è fatto!


Fonte: rivista Pharma Magazine Dicembre 2019
Foto © Depositphotos.com

Related Posts

facebook googleplus twitter

How to Use Sliding Panel?

Go to Appearance → Widgets and publish some widget in Sliding panel widgets position.